foto di Elena Fiorio - Burano maggio 2009
Ricetta: panino Elvis
9 maggio 2016

Avevo detto che volevo assaggiarlo prima o poi e quando mi sono trovata tutti gli ingredienti insieme nel frigorifero non ho saputo resistere...


Panino Elvis

4 fette di pane per toast a fetta alta
4 cucchiai di burro di arachidi
1 banana
6/8 fette di bacon
burro


Tagliare la banana a fette e spalmare il burro di arachidi su tutte le fette di pane.
Fare cuocere il bacon in una bistecchiera senza condimenti.
Comporre ogni panino con due fette spalmate di burro di arachidi, mezza banana affettata e 3 o 4 fette di bacon croccante.
Imburrare esternamente i due panini ottenuti e farli dorare nella bistecchiera dove è stato cotto il bacon. Tagliarli in diagonale e servirli caldi.

Pare che questa ricetta sia un ibrido tra due dei panini preferiti da Elvis uno interamente dolce fatto con pane spalmato con burro di arachidi, imbottito con fette di banana e miele poi inzuppato in latte e uova e fritto e il Fool's Gold (oro del matto) una specialità di Denver che consiste in una pagnotta imburrata riempita con pancetta, burro di arachidi, gelatina d'uva o di fragole.


Per visualizzare eventuali immagini legate a questo post cliccare qui.


Commenti
Categorie: cibo · musica · ricette
Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Concerto di Billy Idol a Milano
24 novembre 2014

Lo so è banale... ma lo dico lo stesso: che figo!

Billy Idol – Kings & Queens of the Underground Tour 2014-2015
Domenica 23 novembre, Fabrique, Milano

La scaletta:
Postcards from the past
Cradle of love
Can’t break me down
Dancing with myself (Generation X)
Flesh for fantasy
Save me now
Ready steady go (Generation X)
Sweet sixteen
Eyes without a face
L.A. woman (The Doors)
Guitar solo/King rocker (Generation X)
Whiskey and pills
Blue highway
Rebel yell
White wedding
Mony mony (Tommy James & The Shondells)


Oltre duemila persone al Fabrique di Milano per il concerto di Billy Idol del tour europeo. Il concerto dell'ex Generation X è stato un successo e ha visto in scaletta tutti i grandi classici del passato, oltre ai pezzi tratti dal nuovo "Kings & Queens of the Underground" (che segna il ritorno alla pubblicazione di un album di inediti). Uno show di grande qualità ed energia scenica.

Icona punk per eccellenza degli anni '80, connubio perfetto tra genio e sregolatezza, Billy Idol è una rock star che ha saputo crearsi una nicchia nella storia della musica pop rimanendo un nome di riferimento per più di 30 anni con stupendi pezzi come: Sweet sixteen, White wedding, Dancing with myself, Flesh for fantasy, Eyes without a face e Rebel yell.

Con questo concerto Billy Idol ha portato a Milano l'irresistibile miscela di glam, hard-rock, pop e punk che lo ha reso celebre negli anni '80. Importante ingrediente è stato il sodalizio (dal lontano 1982) con il chitarrista Steve Stevens che ha retto il confronto con il carismatico Billy in quanto a presenza scenica. Le prodezze musicali sul palco sono diventate vero spettacolo quando Steve ha suonato la chitarra prima dietro alle spalle poi con i denti.

A calcare il palco con Billy Idol, oltre al chitarrista Steve Stevens, Billy Morrison alla chitarra ritmica, Stephen McGrath al basso, Erik Eldenius alla batteria e Paul Trudeau alle tastiere.

Al momento dei saluti Billy non si è limitato a presentare la band e nemmeno a ricordare che il suo chitarrista è forever ma ha tenuto a presentare, a modo suo, se stesso: Billy FUCKING Idol.

Uno spettacolo sorprendente, un concerto dove Billy Idol ha mescolato vari generi musicali in modo così naturale come in pochi riescono a fare. D’altronde, idoli si nasce.



billyidol.net

Per visualizzare eventuali immagini legate a questo post cliccare qui.


Commenti
Categorie: eventi · musica
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Nelson Mandela
6 dicembre 2013

Grazie.

"Se tu voli basso, non puoi servire bene il mondo. Non si illumina nulla in questo mondo se tu ti ritiri, appassisci."

"La pace non è un sogno: può diventare realtà, ma per custodirla bisogna essere capaci di sognare."

"Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso."

"Ho imparato che il coraggio non è l’assenza di paura, ma il trionfo su di essa. Coraggioso non è chi non prova paura, ma colui che la vince."

"Tutto sembra sempre impossibile, finché non viene fatto."

"La gloria più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi ogni volta che si cade."

"Niente come tornare in un luogo rimasto immutato ci fa scoprire quanto siamo cambiati."

Nelson Mandela


Per visualizzare eventuali immagini legate a questo post cliccare qui.


Commenti
Categorie: citazioni · musica · persone
Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Concerto dei Depeche Mode a Milano
19 luglio 2013

Che dire? Meraviglioso! E l'emozione di sentire lo stadio vibrare sotto i piedi...



Depeche Mode - Delta Machine Tour 2013
Giovedì 18 luglio, Stadio San Siro, Milano

La scaletta (con qualche piccola variazione):
Welcome to my world
Angel
Walking in my shoes
Precious
Black celebration
Policy of truth
Should be higher
Barrel of a gun
Higher love
The child inside
Heaven
Soothe my soul
A pain that I’m used to
A question of time
Secret to the end
Enjoy the silence
Personal jesus
Goodbye
A question of lust
Halo
Just can’t get enough
I feel you
Never let me down again


Scrive, più critico di altri ma acuto, Daniele Salomone: "La prima metà del concerto scorre via senza grandi sussulti. Nonostante un grande Dave Gahan (in forma strepitosa, con tanto di addominale scolpito), che si contorce e si dimena padroneggiano il corpo come chi danza sul serio, è Martin Gore a dare la scossa. La sua interpretazione di Shake The Disease, accompagnato solo dal piano, è da brividi e recupera l’intensità mancata fino a quel momento. Quando rientrano gli altri, finalmente c’è la giusta empatia tra band e pubblico. Ne godono tutti e il concerto assume un altro peso specifico. Una dopo l’altra Heaven, Soothe My Soul (cioè il meglio dell’ultimo Delta Machine), poi A Pain That I’M Used To, A Question Of Time, Secret To The End, Enjoy The Silence, Personal Jesus e Goodbye. Una botta di adrenalina, blues, elettronica, rock persino hard. San Siro si è sciolto e salta e balla e canta. L’istantanea di questo concerto è Just Can’t Get Enough, un momento di tripudio collettivo che allarga il sorriso anche di Dave Gahan. La doppietta conclusiva I Feel You e Never Let Me Down ci mette il punto esclamativo, con 120.000 braccia che si muovono come una gigantesca onda."
La recensione completa.

www.onstageweb.com/speciali/depeche-mode

Per visualizzare eventuali immagini legate a questo post cliccare qui.


Commenti
Categorie: eventi · musica
Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Playlist: “Somebody that i used to know” Gotye
30 marzo 2012

"Somebody that i used to know" Gotye & Kimbra

Ogni tanto penso a quando stavamo assieme
quando mi dicevi che ti sentivi tanto felice
mi dicevo che eri tu quella giusta per me...

... non avresti dovuto tagliarmi fuori
fare come se non fosse successo nulla, come se noi non fossimo stati niente
non ho nemmeno bisogno del tuo amore
ma mi tratti come un estraneo ed è così brutale...

... penso di non meritarmelo
adesso sei solo qualcuno che un tempo conoscevo...



Per visualizzare eventuali immagini legate a questo post cliccare qui.


Commenti
Categorie: musica · playlist
Tags: , , , , , ,

Playlist: “Breathe” The Prodigy
10 marzo 2012

Oggi mi gira così...

"Breathe" The Prodigy

Respira con me...

... vieni a giocare il mio gioco
inspira, inspira, tu sei la vittima
vieni a giocare il mio gioco
espira, espira, espira...



Per visualizzare eventuali immagini legate a questo post cliccare qui.


Commenti
Categorie: musica · playlist
Tags: , , , , ,

Playlist: “Disco inferno” The Trammps
2 marzo 2012

Post(ino) a zampa di elefante...

"Disco inferno" The Trammps

... non potevo averne abbastanza
così ho dovuto autodistruggermi...

... non posso proprio fermarmi
quando la mia scintilla diventa calda
non posso proprio fermarmi...

... bruciando, bruciando, bruciando...



Per visualizzare eventuali immagini legate a questo post cliccare qui.


Commenti
Categorie: musica · playlist
Tags: , , , , ,

Playlist: “You can leave your hat on” Joe Cocker
23 febbraio 2012

Chi non si ricorda lo spogliarello di Nove settimane e mezzo...

"You can leave your hat on" Joe Cocker

Piccola, togliti la giacca, molto lentamente
piccola, togliti le scarpe, ti aiuto a toglierti le scarpe
piccola, togliti il vestito
sì, sì, sì
puoi tenere su il cappello...

... mi dai un motivo per vivere
puoi tenere su il cappello...



Per visualizzare eventuali immagini legate a questo post cliccare qui.


Commenti
Categorie: cinema · musica · playlist
Tags: , , , , , ,

Playlist: “I love rock n’roll” Joan Jett
13 febbraio 2012

"I love rock n'roll" Joan Jett & The Blackhearts

... amo il rock and roll
e allora metti altri spiccioli nel jukebox baby
amo il rock and roll
e allora vieni a spendere un po' del tuo tempo a ballare con me...



Per visualizzare eventuali immagini legate a questo post cliccare qui.


Commenti
Categorie: musica · playlist
Tags: , , , , , ,

Playlist: “Down to earth” Curiosity Killed The Cat
8 febbraio 2012

"Down to earth" Curiosity Killed The Cat


Per visualizzare eventuali immagini legate a questo post cliccare qui.


Commenti
Categorie: musica · playlist
Tags: , , , , ,